domenica 11 novembre 2012

Le Parti Arabe 4




La IV casa corrisponde alla famiglia è solitamente prende il nome Genitor. In analisi astrologica la quarta casa rimanda sempre ad una percezione/rappresentazione del padre, al contrario della X (asse opposto) che ci indica qualcosa della madre.

Veniamo alle parti arabe.
Pars patris
La prima parte della quarta casa si chiama del padre o pars patris. Le parti si possono trovare in due modi.

 
La prima è estratta da Saturno e Sole perché nell’antichità erano i diretti rappresentati della mascolinità e del calore, e per il fatto che il padre è sempre più vecchio dei figli. Denota la fortuna del padre, la sua sostanza (materia), e le sue fatiche. Si osservano la nobiltà, il suo benessere, le difficoltà, la fermezza, la sua origine, l’operosità (oggi diremo lavoro e merito)



Si calcola
Diurno: Asc + Saturno – Sole
Notturno: Asc + Sole – Saturno

Se Saturno è sotto il sole la pars patris viene calcolata in modo diverso

Diurno: Asc + Giove -  Saturno
Notturno: Asc + Saturno – Giove


Parte della morte del padre                                                                                                    
La seconda parte è detta parte della morte del padre. La parte denota la causa della morte del padre. Tutte le volte che la profezione raggiunge questa parte, dice Bonatti, potremmo registrare la sfortuna o il male del padre.

Diurno: Asc + Giove – Saturno
Notturno: Asc + Saturno - Giove



Pars avorum
 La terza parte è la parte dei nonni o pars avorum. Denota le cose dei nonni.
Tre modi a seconda della carta.

Diurno: Asc + Saturno – grado del Signore del Sole
Notturno: Asc + grado del Signore del Sole -  Saturno

Ma se il sole si trova in Leone, si calcola di giorno la distanza che separa il primo grado del Leone da Saturno e di notte il contrario, proiettando il risultato all’ascendente.

Se il sole è nel Capricorno o nell’Acquario (reggenza di Saturno) si calcola sottraendo il grado del sole da quello di saturno e proiettando il risultato all’ascendente (per il notturno, il contrario).


Pars parentelae
La quarta parte è detta degli antenati (la cosignificanza del Radix ovvero Imun Coeli è confermata anche da questa tradizione), pars parentelae o della comprensione della generosità. Si osserva la nobiltà degli antenati (soprattutto se favorita la X casa) o la scarsa qualità degli stessi.

Diurno: Asc + Marte – Sole
Notturno: Asc + Sole – Marte

A cui si aggiunge il numero dei gradi che Saturno ha completato nel segno in cui si trova e si proietta il risultato dall’inizio del medesimo segno.

La scelta di Saturno come legame parentale e indice di “generosità” richiama inevitabilmente ad una riflessione del valore simbolico di questo punto della carta e della funzione stessa del Senex planetario. Una riflessione verrà fatta in seguito.




Pars haereditatum vel possessionum.
La quinta parte è detta delle eredità o dei possedimenti o pars haereditatum vel possessionum.

Diurno: Asc + Luna – Saturno
Notturno: Asc – Saturno + Luna

Questa parte indica anche la pars regi et regni, ovvero il lavoro del soggetto  e la sua condizione, se avrà fortuna a causa di eredità, o per il lavoro agricolo (diremo oggi, per il commercio o per il tipo di attività).


Esiste un'altra parte dell’eredità. È la sesta parte
Diurno: Asc + Giove - Mercurio
Notturno: Asc +  Mercurio - Giove

Non riguarda ne il regno e ne la professione ma solo le eredità (in astrologia classica, l’VIII casa è indicatrice di questa possibilità).


Pars cultus terrae
La settima parte si chiama coltivazione della terra o pars cultus terrae. Indica il successo della coltivazione e della terra, nelle tecniche di semina e in tutte queste cose. Ovviamente la terra, per quanto importante, ha cessato la sua funzione preminente nell’economia mondiale e quotidiana. Per cui è possibile concepire questo settore anche come spazio di riuscita del proprio campo/lavoro (ipotesi da suffragare).

Diurno: Asc +Saturno – Venere
Notturno: Asc – Venere + Saturno
Pars nobilitatis nati
L’ottava parte è detta nobiltà del soggetto, o pars nobilitatis nati o di colui a proposito del quale è dubbio se sia figlio di suo padre o di un altro

Diurno: Asc + il grado di esaltazione del sole – il grado del sole (il notturno è il contrario). Nel testo non appare chiaro cosa intenda “grado di esaltazione del sole”. Probabilmente si indica il grado Ariete in cui il sole trova esaltazione.


Pars finium rerum
La nona parte si chiama pars finium rerum o della fine delle cose. Albumassar afferma che se questa parte e il suo signore si trovano in un segno ascendente breve o sono fortunati in altro modo, la fine degli affari del soggetto o di chi pone il quesito sarà buono o di natura lodevole (ascensione breve).

Diurno: Asc + Luna nuova / Luna Piena – Saturno

Per il calcolo notturno, il contrario. Bisogna capire se il tema segue la Luna nuova o il signore della Luna Nuova o quella Piena.

sabato 10 novembre 2012

Le Parti Arabe 3




La terza casa (frates)


 Mercurio che regge il dominio dei Gemelli e della Vergine

La terza casa ha tre parti.

Pars fratrum
La prima è detta dei fratelli o pars fratrum. Il signore della casa definisce la condizione dei fratelli e il loro accordo. Bonatti afferma che il numero dei fratelli corrisponde al numero dei segni che separano la parte dal signore del segno.

Ma ovviamente, da un punto di vista archetipico/Junghiano possiamo affermare che il fratello/sorella sono anche parti interiori della nostra psiche, parti da conoscere e integrare.

Diurna: Asc + Giove – Saturno
Notturna: Asc + Saturno – Giove





Pars de numero fratrum
La seconda parte riguarda il numero dei fratelli pars de numero fratrum. Se cade in un segno di molti bambini (ovvero segni fertili ben sostenuti da pianeti e aspetti) vi saranno molti fratelli e sorelle a seconda del numero dei segni o dei pianeti dentro la casa o quelli aspettanti.
I segni di molti fratelli sono Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci. Ovvero la croce mobile della ruota astrologica (evidentemente esiste un riferimento per le relative case III/IX, VI/XI)

Asc + Saturno – Mercurio

La schema dei pianeti e degli anni nel libro di Zoller/Bonatti presenta riferimenti piuttosto esagerati per quello che concerne il numero dei fratelli, da un minimo di 8 per Venere ad un massimo di 1461 per il Sole. Si tratta di numeri che evidentemente richiedono un’analisi più specifica di cui rimane difficile la ricerca bibliografica.



Pars mortis fratrum et sororum
La terza parte e la morte dei fratelli e delle sorelle o pars mortis fratrum et sororum. Denota la causa della morte dei fratelli e delle sorelle.
Quando questa parte raggiunge i significatori dei fratelli, per profezione, o per direzione dei gradi, succederà loro qualcosa di male.


Diurno: Asc + Medio Cielo – Sole
Notturno: Asc – Sole + Medio Cielo 




Il sigillo templare dei due cavalieri templari è il simbolo evidente della fratellanza e dell'aiuto reciproco. In ambito esoterico si è spesso trattato l'argomento  del gemello "astrale" che riferisce in sede psicolgica e archetipica una parte del Se.  I gemelli sono un tema ricorrente nella tradizione mitologica e religiosa di moti racconti. Il nucleo probabilmene rimane sempre lo stesso. La parte mortale e quella immortale devono trovare un punto di equilibrio. Forse, da un punto di vista esoterico, le parti arabe sui fratelli/sorelle riferiscono proprio questo tipo di relazione e il suo livello di integrazione.



venerdì 9 novembre 2012

Le Parti Arabe 2



Parti Arabe della Seconda Casa (Lucrum)


 I Sette peccati capitali è un dipinto a olio su tavola (120x150 cm) attribuito a Hieronymus Bosch o a un suo imitatore, databile al 1500-1525 circa e conservato nel Museo del Prado di Madrid. L'opera è firmata sotto il cartiglio inferiore "Jheronimus Bosch". 
Si può leggere: "CAVE CAVE DEUS VIDET"; ovvero "Attenzione, attenzione, Dio vede.





La seconda casa (per l’antica astrologia conosciuta come Lucrum) viene anche detta sostanza, giacché, ricorda Bonatti, la prima cosa di cui l’uomo ha bisogno dopo la nascita a parte la vita è la sostanza. Ovvero la parte materica, le risorse, il denaro, il mangiare legate a questo settore della ruota astrologica.

Pars substanziae
La prima parte si chiama sostanza o pars substanziae. Significa il mantenimento della vita degli uomini, i loro guadagni, il sostentamento. Indica la buona condizione (cibo e denaro storicamente assegnate a questa casa.). Se aspettata negativamente indica la “cattiva condizione”
Sia di giorno che di notte
Asc + Seconda Casa -  Signore della Seconda Casa.



Pars foeneratorum
La parte di chi presta denaro o pars foeneratorum. Indica il denaro e l’accrescimento prodotto dal prestito (si tratta di una pratica antica che ovviamente, oggi, ha dei connotati illegali e riconosciuti soltanto alle Banche).
Sia di giorno che di notte
Asc + Mercurio – Saturno




Pars beatitudinis
La terza parte della felicità o pars beatitudinis, che è anche chiamata pars Iovis e pars triumphi et victoriae.
Diurno: Asc + Giove – Saturno
Notturno: Asc  + Saturno – Giove


Pars collectionis
La quarta parte è detta della raccolta o pars collectionis. È la parte che denota le cose abbandonate o parzialmente disperse che si trovano o ritrovano per le strade, per i campi, in riva al mare o dei fiumi, oggetti che si trovano involontariamente o qualcosa dimenticata che si ritrova (se ben messa mi verrebbe da dire che si tratta della Parte Gastone, l’amico di Paperino e Pippo!).
Diurno: Asc + Venere – Mercurio
Notturno: Asc + Mercurio – Venere

Se in posizione angolare, si legge, o se uno dei signori sono una delle dignità del segno o congiunto ad un luminare (con l’eccezione della combustione) saranno indice di fortuna (anche nel caso di trigono/sestile con la parte). Si osservino i luoghi del tema poiché indicatori di uno spazio fisico “disponibile”





Le Parti Arabe 1

LE PRIMISSIME PARTI ARABE
secondo lo studio di Dane Rudhyar




Parte di Fortuna
ASC + LUNA -  SOLE
La parte più fisica, dove il corpo e la personalità trovano una campo importante di applicazione/realizzazione.

Parte di Illuminazione
La parte diametralmente opposta al corpo/personalità, ovvero luogo del meno concreto, ma punto animico e interiore dove sentiamo una centralità assolutamente interna.

Parte di Spirito
ASC + SOLE – LUNA
La parte che porta verso qualcosa che sembra contrapporsi a noi, fino a quando non ne comprendiamo il senso anche karmico e ne realizziamo l’integrazione. Zoller/Bonatti nel noto volume la chiamano Parte Futurorum, cioè del futuro.

Per queste parti si veda il testo su Il ciclo delle Lunazioni di Dane Rudhyar. L’autore consiglia di osservare anche le otto fasi lunari in cui una persona può venire al mondo, e l’importanza della Luna Nera Prenatale.


PARTI ARABE DELLE CASE 
Prima Casa o dell'ascendente 
dal testo di Robert Zoller, Le chiavi perdute della predizione  




Parte di Vita naturale.
Diurno: ASC + SATURNO – GIOVE
Notturno ASC + GIOVE – SATURNO

Si osserva la forza vitale, la qualità stessa della vita, la morte o gli incidenti o al contrario la qualità dell’esistenza del soggetto. Si osserva la vitalità e la qualità della vita stessa. O la presenza di malattie. Il riferimento ai due pianeti Giove e Saturno indica ‘importanza anche sociale, oltre che psicologica di questa parte.


Pars Durabilitatis.
Diurno ASC + PARS FUTURORUM – PARS FORTUNAE
Notturno ASC + PARS FORTUNAE – PARS FUTUTORUM

Si tratta della consistenza e durevolezza dell’ascendente. Detto altrimenti si osservano la sicurezza dell’ascendente e per questo conosciuto anche come pars fiduciae ascendetis. Quello che c’è di più nobile e migliore a questo mondo per la persona.

Pars Rationis et Sensus
Diurno. ASC + MARTE – MERCURIO
Notturno Al contrario

Parte della ragione e del senno e giacché senza senno e ragione non potremo vivere. Afferma che si cerca di estrarre la parte di questo luogo (parte dell’immaginazione e della parola) per comprendere le abilita del soggetto. Mercurio per la parola e l’immaginazione; Marte per il calore e il movimento.


Pars Hyleg.
Non si tratta di un calcolo vero e proprio ma di una valutazione che tiene presente di indicazioni precise nell’osservazione della carta, dove i riferimenti più importanti sono i Signori e i Dispositori del segno solare o lunare (a seconda del tema notturno o diurno) o dell’ascendente o della Luna Nuova o Piena o della Parte di Fortuna. Non essendo un calcolo, rimando l’argomento ad un altro momento. La letteratura riferisce di studi assolutamente imprescindibili di Tolomeo, da Doroteo e più tardi da Bonatti. In internet esiste amplia letteratura.

Hyleg corrisponde ad Afeta ovvero datore di vita. Dunque è il punto più importante in cui troviamo la forza vitale e la vita stessa. Per alcuni è ciò che conserva la scintilla divina o parte del Creato (potrebbe essere parte di Anima). Esistono altre due parti da considerare che verranno trattate successivamente: Afereta e l’Alcoccoden.

giovedì 8 novembre 2012

Astrologia dell'Italia [3° parte]



GLI ASTEROIDI
 


Come evidenziato in altri studi del blog, e come molti siti di astrologia osservano (soprattutto americani) esiste un piano di lettura della carta che può essere perfezionato con l’integrazione degli Asteroidi. Si tratta di Pallade, Vesta, Giunone, Cerere e Chirone.
 
Gli asteroidi sembrano costruire una importante sinergia nella carta (ci ritornerò più avanti) e secondo le mie osservazioni, sembrerebbe che possano essere registrati tre livelli di osservazione.

Il primo riguarda il piano psicologico; il secondo un piano spirituale/animico. E il terzo riguarderebbe un piano geopolitico, che ripeto, sembra essere fortemente sottolineato da alcuni siti stranieri ma trascurato dalla bibliografia nostrana. Purtroppo, a parte lo studio di Liz Green e di Renzo Baldini, non esistono testi sufficienti per un confronto dialettico.


Ovviamente si lamenta un utilizzo gratuito di questi punti della carta. Tuttavia, dopo una solida lettura di base, credo che questi punti possano davvero arricchire, con la dovuta cautela, le sfumature, nonché le strategie politiche.

La carta in primo luogo permette una lettura simbolica e non diretta e ne “letterale” per usare una espressione di Thomas Moore. E il livello astratto che essa descrive è un pacchetto di possibilità sul piano pratico proprio perché il symbolon per sua natura racchiude più livelli, esattamente come avviene nel sogno. Per cui una carta contiene un livello reale, uno psichico inconscio, uno storico e così via. Dipende dal punto di vista con cui si osserva l’evento. E un fattore variabile che è insito nello stesso piano simbolico e che per gli agguerriti assertori del razionalismo materialista non significa assolutamente niente. Bisognerebbe comprendere che il piano simbolico è molteplice. E che è reale proprio come la stessa realtà. E che non è affatto chiaro e ordinato secondo le convenzionali percezioni che si hanno del mondo.


Nel caso specifico esistono interessanti dinamiche che aggiungo un ulteriore profilo alla lettura dei dati del Referendum del 2 giugno del 46, e che non sembrano affatto gratuiti e ne particolarmente “furbi”. E ne bisogna, tuttavia, dimenticare che la configurazione dei pianeti classici, e l’analisi del loro ciclo suggerisce già un’importante spaccato della situazione sociale, economica e politica (per esempio Sole/Giove armistizio come ha evidenziato Barbault).



Analizziamo gli asteroidi.
Il primo elemento riguarda l’opposizione di Pallade all’ascendente dove troviamo Venere e Luna. Il punto d’identità del popolo, il desiderio di “pace” è pienamente cosciente di quanto sofferto. La presenza di Vesta (dea della Guerra nel suo potenziale esilio in VII in quanto cosignificante di Marte) fornisce un ulteriore prospettiva di questo evento. E riferisce di un sentimento di timore e di effettiva paura di cadere nuovamente nello stato di polizia e di guerra (il segno capricorno rende questa Vesta molto dura).


Un secondo elemento riferisce che saranno sottoposti trattati e dogmi poco in sintonia con la popolazione (l’esito reale del Referendum?)

Esiste una forte contraddizione tra il far rispettare l’ordine e l’idea di ordine incarnato dall’identità storica degli italiani in questo momento. In se, la posizione dell’asteroide consiglia la conciliazione degli opposti. Tuttavia, l’opposizione con i tre punti della carta, tende a bloccare l’identità proposto dall’ascendente. Eppure il referendum, è descritto come un momento risolutivo della storia italiana, una sorta di 25 luglio. Tuttavia il clima descritto da questo punto lascia intendere che esiste una sorta di scontento per l’applicazione di nuovo ordine delle cose che sinceramente mi sfugge (Athena dea della guerra in VII nel capricorno è intransigente e chiede, si di conciliare le parti ma di applicare il regolamento contro le intenzioni proposte nell’ascendente).

Qualcosa per nascere deve separarsi e morire. È una Pallade puntuale, precisa rigorosa: il capricorno da sempre è il governo, la presidenza del consiglio e potrebbe suggerire una forte determinazione della futura leadership. Ad ogni costo e sacrificio.

Alla meglio indicherebbe il bisogno di sicurezza che naturalmente sono venute a mancare fino da oggi (e nonostante la partecipazione esiste una sfiducia una paura da tener presente). Sarebbe interessante sapere dalle cronache qual’era la sensazione della popolazione in questo momento storico.

Una seconda opposizione riguarda l’asse II/ VIII, quello dell’economica, delle risorse. In astrologia politica riferiscono le Finanze e il Reddito Pubblico. Ora da un paese devastato dalla guerra non possiamo certo aspettarci grandi tesori. 


Eppure esiste, come descritto precedemente, l’ipotesi di un “tesoro” non chiaramente rintracciabile. L’opposizione di Cerere (nutrizione, popolazione, benessere) mette in antitesi il destino risolutivo di questa carta. Cerere in opposizione a Plutone pone una tensione tra la possibile ed eventuale gestione economica delle risorse e la sua distribuzione. Dunque un elemento che a livello simbolico e non suffragato per ora dalla Storia, esiste un piano che descrive un utilizzo errato e ingiusto di eventuali ricchezze da gestire a discapito dell’altissimo tasso di povertà.

È un dato difficile da leggere, che non trova dei riscontri evidenti e facili. Qualcosa potrebbe non essere esattamente giusto nel piano della ricostruzione (leone/acquario richiama in questa posizione i bambini, l’istruzione, lo sport, progetti per il futuro). Forse una indicazione sui limiti strutturali per ora imposta sulla ricostruzione del paese. Certo non ci vuole un genio per capirlo in una Italia devastata dalla guerra.

L’acquario riferisce anche di carenze tecnologiche che il paese chiede. Dunque esiste anche questa attenzione nel sistema che si sta creando. La notizia, tuttavia, è che questa attenzione è ad un punto critico (l’opposizione riferisce di non potercela fare!). Servono risorse! E lo sviluppo sociale e tecnologico è strettamente in contatto con una certa "questione" della ricchezza nazionale (finanziamenti, ricatti, prestiti?).

L’aspetto di opposizione può indicare il benessere e il nutrimento di una popolazione a partire da una negoziazione: la soddisfazione della domanda sarà possibile soltanto attraverso una negoziazione. In altre parole, il “nutrimento” non è dato liberamente. È dunque una lotta di potere (questo vale anche per il livello psicologico). Esiste in questo punto un livello di costrizione che sembra essere il sottopalco degli eventi del 46, di cui, ripeto, a livello storiografico non si rintracciano elementi. Di cosa si sta parlando? Forse qui, l’indagine astrologica non può spingersi oltre.

In effetti le elezioni sono accolte dal popolo con un clima di festa e di partecipazione corale, secondo i documenti audiovisivi e storiografici. Che siano soltanto una parte della medaglia?


Nel tema esiste anche un importante congiunzione di Giove con Chirone e Giunone nel segno della bilancia IV casa. Si tratta del punto descritto come quello della trattative tra partiti e interlocutori. Giunone in bilancia potenzia questo significato e sigla in modo davvero sorprendente il senso di un eventuale trattato o accordo. Chirone indica che questa è la via per eccellenza. Quella che risana.


Il potente trigono di aria con Cerere e con lo stellium in gemelli, evidenzia la natura benefica di questa via. Insomma, la prima repubblica per forza di vettori contingenti e presenti sul territorio italiano, nasce su queste trattative più che dallo scrutinio reale. Il trigono lo evidenzia in modo davvero esemplare.

Il punto realizza una quadratura doppia con Venere/Luna e con Pallade, evidenziando esattamente la funzione di accordo e di realizzazione di questo momento storico. Il verdetto emesso nella probabili quattro pareti sono in contrasto con le condizioni che si potrebbero verificare nei fatti. Esistono due paesi. E dunque il tema evidenzia uno scarto tra le possibilità offerte dalla storia e dalla gente, come appunto il Referendum, e la volontà di intervento di probabili fautori di un ordine diverso. È un dato che si deve tenere conto per questo piano della carta.


La posizione di Vesta, che indica lo spirito del popolo, il tipo di ideologia corrente, manifesta un pesci di X casa, ovvero sembra rappresentare soltanto da questo elemento la vittoria della Repubblica “democristiana” (la IX casa e i pesci sono valori ineccepibili di questa matrice cattolica clericale). Il suo trigono con Saturno lascia intendere una visione positiva dell’eventuale tutore dell’ordine che si sta per affacciare sulla scena politica. Tuttavia l’asteroide è vettore di una quadratura dei nodi che evidenzia una forte sensibilità con i lavoratori tutti (appunto gli aderenti alla ideologia socialista) e pone una questione in ambito di salute pubblica e integrità dei costumi. Saranno le primissime difficoltà da integrare. Insomma la posizione di questi nodi non lasciano dubbi per quello che riguarda l’astrologia politica sulle problematiche di emancipazione e di aiuto allo sviluppo graduale delle classi sociali (più avanti sarà  esposto il tema geopolitico degli asteroidi)


 Ci sarebbe poi da analizzare il valore di questa IX/X pesciolina in funzione al fattore Nettuno/blocco comunista/forze socialiste, proposto dallo studio di Barbault ma appunto, soltanto per il pianeta Nettuno e non per l’astrologia dei segni e delle case (almeno fino ad ora). 

(continua 4)


domenica 4 novembre 2012

Astrologia dell'Italia [2° parte]



Alle 8 di mattina i seggi sono già in attesa di quasi 25 milioni di elettori. È un momento storico importante, anche considerando la trepidazione sociale, l’intervento collettivo, e la prima partecipazione in assoluto delle donne. 

 

Il tema natale del 2 giugno è gemellino con un sole di XII casa, congiunto al mercurio e con Urano e Nodo nord nella stessa. Si tratta di elementi importantissimi che descrivono una situazione bollente, quasi un meccanismo ad orologeria pronto ad esplodere!

In primo luogo la casa XII storicamente legata ai nemici nascosti. E per la posizione del nodo nord che governa la seconda decade dei gemelli indica che molte cose dovranno essere risolte e che dovrà esserci uno sforzo collettivo di servizio per operare il cambiamento. In astrologia karmica e psicologica i nodi sono assolutamente indice di disagio psicologico e fisico.
Ma in ambito politico? Possiamo ipotizzare che si tratti di una posizione negativa, che trova conferma nell’approccio affaristico, criminale, e probabilmente nell’inganno di molta gente che potrebbe vedere coinvolto dinamiche oscure. Di tutte le case che potevamo scegliersi, il Referendum si posiziona proprio in questa! L’esito del referendum è ascritto in questa XII casa.
Per la XII si può leggere: le prigioni, gli ospedali e tutti i luoghi di reclusione; la carità e la filantropia, tutti i gruppi clandestini e sovversivi. Credo che questo settore stia spiegando la situazione limite in cui si sia trovata l’Italia.

Dicevamo dell’identità primaria. L’Italia ha un’anima gemellina mercuriana, intelligente, dinamica, legata al commercio, allo spostamento, alle comunicazioni di ogni tipo, allo spettacolo, ai mezzi di locomozione, del giornalismo. E fin qui non solo tutto bene, ma la storia e la cronaca ci riportano esattamente questi eventi. Soprattutto per quello che riguarda la televisione che finisce per realizzare il terzo atto dell’unificazione culturale e linguistica del paese. E non dimentichiamo la forza del cinema che sotto il nome di Neorealismo, porta a compimento opera di primaria importanza non solo riflesso dell’essere “italiani”, ma anche modello culturale e artistico per l’intero mondo del cinema: De Sica, Visconti, De Santis, Rossellini sono soltanto i nomi più importanti che già all’inizio degli anni 40 avevano realizzato film di impegno sociale. Ed è un po’ il manifesto poetico di questo Gemelli di XII casa. Il senso di solidarietà e di servizio è molto sentito dai cineasti del tempo. E lo stesso impegno caratterizza la comunicazione moderna, con cinegiornali, stampa, e radio. Tuttavia la XII contiene come zona, anche uno strano destino. Dicevamo dei nemici occulti.

Questa posizione, nell’astrologia elettiva e genetliaca indica: superficialità che causa problemi nei rapporti sociali. Infanzia difficile. Problemi legati ai fratelli o sorelle. Diffamazione.
I presupposti sono assolutamente preoccupanti e gettano un alone di inquietudine al nuovo assetto geopolitico. La presenza di Urano, poi, contiene un elemento di rivoluzione e di cambio repentino che può aver caratterizzato lo stesso clima del Referendum e gli anni a venire. Il suo signore, Mercurio, trovandosi in questo luogo conferma l’importanza di questa XII. La condizione sociale, le prigioni le associazioni di volontariato, lo spionaggio, gli scandali, la criminalità, la farmaceutica e ancora le frodi.


  
Singolare poi il fatto che la XII viene riassociata alla televisione e alla fotografia, posizione assolutamente prevalente nella storia sociale e politica della nuova Italia e che sembra fare di questo paese un territorio di sperimentazione in questo campo. Tra l’altro Urano, da sempre significatore dell’arte del Cinema sembra ribadire per la terza volta l’importanza di questo elemento a livello culturale, ideologico e sociale. Insomma gli italiani si formano attraverso il mezzo audiovisivo e realizzano una parte di loro stessi attraverso l’immagine in movimento (si pensi ancora all’italiano e alla sua storia impersonata dal bravo Sordi (gemelli) o alla funzione di intrattenimento/formazione dei quiz di Mike Bongiorno (gemelli). Come dire, siamo oltre la casualità, almeno in questa analisi simbolica degli elementi astrologici.

 La XII casa, è indicatore anche del clima che si respira in questi giorni, e indica quasi certamente l’approccio psicologico della popolazione per quello che concerne le urne. Da questo elemento possiamo dedurre che esisteva, probabilmente una certa sfiducia nel sistema e la presenza di Urano, potrebbe assumere il valore di strani cambi repentini durante questo Referendum. In effetti le cronache e la storia parlano di brogli elettorali e di una iniziale e schiacciante vittoria della Monarchia che qualche giorno dopo sarebbe stata sconfessata dallo spoglio ufficiale delle schede. Ci furono scontri in piazza, alcune bombe furono scagliate contro le sedi politiche di sinistra e tutto descrive un clima di lotta sociale che ben si associa a questo Urano ribelle e che si fa anticipatore dell’esilio repentino di Umberto II di Savoia. Urano di XII sta per azione-reazione. E reazionari sono i movimenti di autorità della classe dirigente o di un centro di potere.

Anche qui esistono delle versioni che lasciano intendere un inganno nei confronti del Re e del suo entourage scritto e testimoniato successivamente da alcune pubblicazioni di Falcone Lucifero ministro della Real casa. A prescindere da tutto questo è assai evidente che il 13 giugno l’Assemblea Costituente si prese un tempo per deliberare quanto stava accadendo ai danni dei sostenitori della Repubblica.

Togliatti (26 marzo 1893, ascendente sagittario) ricorda Caprara, suo segretario, avrebbe ordinato di ritardare la proclamazione dell’esito del Referendum contravvenendo al decreto luogotenenziale del 23 aprile 1946 n. 219 che imponeva di pubblicare i risultati definitivi nel momento stesso in cui erano noti. Un vizio di forma. O un aggiramento delle procedure. Di fatto ci fu un intervento “scorretto” nel modificare all’assetto istituzionale. Dunque nessuna trasparenza. Naturalmente la parola agli storici.


Tuttavia questo dettaglio porta con se un fortissimo valore della configurazione astrale proposta dalla mattina del 2 giugno. E alla faccia dei cospirazionisti, la lettura astrologica potrebbe dargli ragione.

Il suo cosignificante di segno (i pesci) sono in IX casa indicando in astrologia politica un interessamento/coinvolgimento internazionale a questa faccenda. Vuoi per l’assetto geopolitico, vuoi perché l’Italia stessa ospitava la Santa Sede, vuoi perché il destino delle democrazie Europee passava anche per Roma. Insomma roba da Affari Esteri. E i pesci, posizionati in IX casa evidenziano un interessamento particolare anche da parte del Clero in tutta la faccenda (la Chiesa è IX casa) e definiscono l’humus della cosignificante XII. Non che siano stati i referenti di Togliatti ma è evidente che la stessa Democrazia Cristiana e il suo alto rappresentante Alcide De Gasperi abbiano preso parte in questo strano gioco di formazione del paese.

Il tema natale per questi scrutini non evidenzia pianeti in IX. Il suo significatore, Nettuno e Giove sono quasi uniti alla radice della IV casa bilancina.

Questa posizione confermerebbe che vi siano state trattative (le “relazioni” di “famiglia” in IV casa) per accomodare quanto detto con grande attenzione alla classe emergente, rappresentata dalle Sinistre. Dunque se confermato dalla storia, il tema astrale parla in modo quasi esplicito di “colpetto di stato” come sarebbe stato descritto, ma per fortuna senza sangue e senza morti!

La IV casa in astrologia politica indica la Giuria, o il Partito di Opposizione. E anche un luogo fisico prediletto. Un luogo di scambio, anche a questo punto lobbistico. E la carta racconta come potere Temporale e potere Spirituale, sinistre e destre, abbiano condiviso una certa linea del nuovo corso a partire dalla cacciata dei Savoia!
Ovviamente anche questo andrebbe studiato con un certo criterio e confermato dai documenti. Certo è che in questa carta, l’inizio del Referendum molti elementi sono esplicitamente presenti.

Secondo lo schema di astrologia politica evidenziato dallo studio di Andrè Barbault esistono dei cicli e pianeti che rappresentano una determinata parte politica. Così per Nettuno e Saturno, secondo lo studioso, abbiamo le Sinistre rappresentate dal blocco sovietico; e per Urano e Plutone abbiamo il blocco conservatore e la “destra” americana. 

Se questo paradigma venisse confermato anche nel caso nazionale dell’Italia ci potrebbero essere dei presupposti interessanti in questa analisi. Le coppie si distribuiscono in modo equilibrato, Nettuno e Giove, e Urano con Saturno. E raccontano evidentemente della prossima fase italiana, sempre a partire dall’esito dei scrutini, dunque una conseguenza a esso collegato. La distribuzione dei pianeti e il loro legame indica un periodo di pace e di equilibrio.

Nettuno e Giove hanno appena realizzato una congiunzione nella bilancia in data 22 settembre 45 che secondo la longitudine Roma avviene esattamente nel 5 grado all’ascendente (ore 8.00). In questo settore si parla di religione, misticismo, speculazione, inflazione. Io credo che ci siano le basi per un periodo di pace che ripeto, nella questione italiana e con Roma, è ben rafforzata dalla posizione all’ascendente. Infatti in questo periodo si registra un momento di distensione con la conferenza di Londra che riunisce i rappresentanti dei paesi vincitori e il trattamento del nuovo assetto geopolitico (21 agosto). Mentre in Italia, 11 settembre del 45 possiamo osservare l’inizio della fine del movimento separatista siciliano (le cose sono unite e collegate, ricordano Nettuno e Giove negando l'esperienza della "separazione") con l’arresto dei suoi esponenti politici. Si tratta di una zona storica molto complicata che a ragione rientra nella storia nazionale: esercito americano, mafia italoamericana (Lucky Luciano), gabellotti, proprietari terrieri, malavita territoriale devono trovare un modo per andare d’accordo! L’evento siciliano è da mettere in relazione con quanto sta avvenendo in Italia e sullo scacchiere geopolitico (non dimentichiamo che la prima strage di Stato avverrà proprio in Sicilia con il massacro di Portella della Ginestra nel 1 maggio 1947).

Tuttavia sarebbe interessante, in un altro spazio, analizzare il piano di nascita della Sicilia e le costanti astrologiche; ed eventualmente tentare una analisi approfondita sul ciclo Nettuno/Giove (frequenza ogni 13 anni).

L’altra congiunzione, Saturno/Urano (ogni 45 anni, segnerebbe una affermazione autoritaria relativa alle politiche di Destra, con probabili innovazioni materiali e tecnologiche) è avvenuta nel 30 aprile del 1942 (congiunzione esatta circa 15 giorni) nel segno dei gemelli con longitudine Roma, è posta sulla cuspide della XII casa. Siamo in un periodo storico che registra l’ultima offensiva tedesca con un tentativo di espansione coloniale in Africa (El Alamein è il simbolo di questa sconfitta). Il piano Barbarossa, la battaglia delle Midway, la nave italiana Laconia.


Ma è anche l’anno della nascita della DC nata nell’estate del 42 da alcuni esponenti del Movimento Guelfo. Sarà De Gasperi l’uomo scelto per questa missione. Dunque solo da questo la congiunzione sembra essere pertinente e legare un ottimo spunto agli eventi del Referendum. Nel suo tema natale Saturno e Urano hanno un aspetto di 130° con un trigono crescente per circa 40 giorni dopo dalla sua nascita. Dunque Saturno/Urano sono due “lettori” dell’Italia ma anche di De Gasperi.

La carta conferma anche l’identità sociologica italiana, con una straordinaria Luna all’ascendente nel segno del cancro. Si tratta di un elemento che rafforza l’importanza del sentimento di gruppo e della relazione familiare. “Tengo famiglia” ricordava Leonardo Sciascia descrivendo un sistema paese che faceva capo proprio alla classe dirigente democristiana. E questo senso della famiglia, del gruppo può essere letto sia in senso particolare, il valore del gruppo parentale, e sia in senso sociale collettivo. Oltre a rappresentare l’affluenza alle urne, indica il sentimento di partecipazione del popolo (la luna da sempre governa anche le masse, i spettatori, un potenziale pubblico).
Ma indica anche un paese che guarda ancora al suo passato, non solo quello della catastrofe fascista e la sua deriva bellica, ma alla sua storia artistica, sociale, politica. L’Italia, qui, sembra guardare in modo ben presente la sua storia. E per questo la carta potrebbe esprimere un forte desiderio di non ripetere gli stessi errori. L’opinione pubblica sente fortemente l’evento e la quasi congiunzione con Venere aumenta il livello di sensibilità di questo momento.
Si tratta di una definizione di Se e del Paese che coincide con una consapevolezza dei cittadini. Dunque una immagine importante necessaria al progetto di ricostruzione che sembra caratterizzare gli elettori. La presenza di Saturno all'ascendente Cancro, potenzia di molto il senso di dovere e di difficoltà che spettano a questo paese. E che nonostante la coscienza della popolazione, esisterebbe uno stato di Polizia che potrebbe capovolgere la situazione. E in effetti questo giugno sembra caratterizzato da spinte nazionali e internazionali molto delicate, soprattutto per quello che concerne le spinte progressiste e socialiste.

È possibile leggere questi dati con una forte presenza sul territorio delle sinistre emergenti. E questo evento potrebbe essere come una predilezione del Paese e dei singoli cittadini ad una scelta comunista e socialista (il cancro come elemento metastorico e neurologico rappresenta il mancinismo e la sinistra, argomento che verrà analizzato in un altro post). Ma la presenza di Saturno, appunto, secondo anche gli schemi suggeriti dal geniale Barbault, potrebbe indicare il potenziamento della Sinistra italiana e sovietica nel destino del Paese. Ma potrebbe indicare uno stato di controllo atto a sorvegliare questi focolai politici. Ad ogni modo il contesto non cambia. La tensione è registrata in questo punto della carta.
La casa cosignificante in IV, bilancia, accoglie i pianeti Nettuno e Giove, indicando che esiste in qualche modo una trattativa sul destino del paese. O che forse già c’è stata, essendo già avvenuta la congiunzione nel 42

Interessante poi che la Venere si trovi nel segno dell’ascendente ma ancora in XII casa. Il “sentire” degli italiani è anche confuso. E se il pianeta può raccogliere in significato di trattato di pace, forse, questa posizione semplifica la situazione italiana con una soluzione pacifica (fatto anche questo confermato dalla storia e dai giorni 10-18 giugno il cui sviluppo ha evitato la guerra civile).
Per questa Venere, per ora, non riesco a leggere ulteriori piani.

L’unica opposizione del tema riguarda appunto i nodi. Il cambiamento ribaltamento sembra entrare in contraddizione con la VI sagittario dove abbiamo il nodo sud. Esiste evidentemente un “lavoro” straniero che si è evidentemente occupato dell’Italia e che forse guarda con sospetto questo cambiamento. Il nodo sud posto sul secondo decano evidenzia un punto Marte/Venere (mi riferisco alle triplicità di elemento e di progressione) e indica la Luna per i decani di Firmico.

Tradotto: esistono forti contrasti fuori dal paese e probabilmente, sulla scena internazionale; ed esiste un livello di attenzione molto molto alto. Ricordiamo che il Fascismo debutta con 10 anni di anticipo rispetto al Nazismo e che divenne perfino un modello delle società industriali capitaliste dell’Europa e per gli stessi Stati Uniti. In questo possiamo trovare alcuni documenti di apprezzamento dello stesso Churchill, per altro noto per il famigerato carteggio con Mussolini. Per questo ed altri motivi, come vedremo, il destino dell'Italia è al centro dell'attenzione mondiale

La Venere in XII potrebbe farsi portatrice di pace. Ma potrebbe indicare anche “tradimento” e “relazioni segrete”, un clima particolare che evidenzia le condizioni in cui si trovava il paese e che potrebbe indicare una direzione per l’esito degli scrutini.
Marte da parte sua, posto sulla II casa leonina ha un'indicazione per le risorse e l’economia del paese. Non sembra essere una buona posizione e potrebbe indicare un forte legame con l’industria bellica da cui dipende il destino sociale. Si tratta di comprendere il dato e di contestualizzarlo. Dunque un indizio in più per leggere la storia del Paese. La presenza di Plutone sempre in questo settore, aumenta il sospetto che in quel momento qualcuno custodisse un ingentissimo tesoro da poter ristabilire la sorte del paese. Ma anche qui mancano indizi. Il segreto e il nascosto diventano una costante anche per questo punto in quanto il pianeta potrebbe indicare ricchezze occulte, speculazioni segrete e commerci poco ortodossi.

Ora questo punto potrebbe descrivere il contesto italiano del dopoguerra dove la linea tra speculazione sulla povertà e il baratto è davvero al limite. Ma in un tema nazionale, questo dato riferisce a qualche forma di finanziamento che non trova molti riscontri storici, almeno fino ad oggi, e che potrebbe descrivere qualcosa sulla nostra storia ancora da scoprire (finanziamenti per il paese, promesse economiche, interessi di banche). Certo la II leonina lascia intendere lo squilibrio tra le spese che il segno indica e la reale constatazione della diffusa povertà. Insomma anche questo elemento porta un po’scompiglio nella definizione del piano economico.


Il trigono di Marte con il Nodo sud posto nella VI casa, sagittario, riferisce che esiste evidentemente, una coscienza abbastanza affermata, degli errori commessi nelle precedenti scelte politiche ed economiche e che gli esiti drammatici del partecipare ad una guerra, sia stata compresa soltanto adesso. Gli elementi di fuoco possono anche indicare un valore belligerante, che nel caso specifico lasciano intendere un atteggiamento da “disertore” rispetto ai dispacci vigenti. Il trigono riferisce di un legame con l’esterno/estero (il nodo sud nel passato) che ha condizionato la vita militare ed economica del paese e che continua a mantenere un suo statuto anche in queste elezioni.

Nel tema dello scrutinio esiste poi una forte relazione di quadratura tra la IV, luogo di trattative secondo questa lettura, e il punto sensibile tra I casa e XII da lasciare intendere che tutto si è giocato proprio su una linea molto delicata.

Giove fa quadratura su Luna, Venere e Saturno. Mentre  Nettuno entra in competizione su Venere. Giove è un elemento “forte”, come base/radix di questa prima repubblica. I livelli sono molteplici, ma secondo Barbault, esiste un piano di lettura che vede questo pianeta come espressione del blocco americano e delle forze conservatrici. Che sono in netto disaccordo con il climax nazionale e la sua idea di paese. Forse esiste un forte intento di manipolazione che ho rintracciato in questa IV bilancina come il “tavolo delle trattative” incurante dell’esito reale dei scrutini. Una sorta di piccola Yalta all’Italiana!

Le prove da affrontare descritte da questa XII sono tutte assolutamente rintracciabili nella storiografia conosciuta. Ma a quanto pare c’è molto ancora da scoprire!

Un trigono molto forte tra lo stellium di XII casa e ancora Giove, tuttavia, potrebbe indicare la qualità determinante di questo Referendum e pone, appunto, la base per uno sviluppo sociale ed economico reale (Giove è ciò che incrementa e aumenta in senso anche materiale). E lascia intendere che esiste una spinta importante proprio da questo punto delle trattative.

Il semiquadrato (molti più rilevante per i transiti) tra Marte e Nettuno nelle rispettive II e IV casa, indica che esiste una forte relazione di contrasto tra prospettive economiche, industria e tentativi di manipolazione dal presunto tavolo delle trattative, che ricordo si trova alla base del tema. Le prove sono per altro affermate anche nel semiquadrato tra Sole/Saturno che indicano una restrizione nell’azione di questo Referendum. Qualcosa che avviene non è il riflesso preciso del paese reale. In questi due semiquadrati Nettuno e Saturno fanno il loro gioco pesante. Le trattative appartengono qui alla Sinistra politica; mentre la Destra o blocco Americano si pongono con alcune condizioni sulla libera scelta dello scrutinio. La carta, quindi, conferma le strane dinamiche che avrebbero condizionato la prima storia della Repubblica Italiana. Esiste una eterodirezione come si dice nel linguaggio geopolitico.

Una curiosità degna di nota. Il Medio Cielo della carta è in Ariete, con piccola porzione dei pesci. I maggiori interlocutori di questa genesi saranno proprio due arieti, De Gasperi e Togliatti. Marte in seconda, come significatore del segno, lascia intendere una leadership particolarmente legata all’industria, all’economica e tutto ciò che si collega da una posizione strategica e bellica (e siamo ancora legati alle risorse e al finanziamento). Insomma, ogni trattato di pace indica un nuovo assetto politico. E questo dipende nella fattispecie dall'affluenza di denaro, probabilmente sotto forma di prestito. L’Italia nello scacchiere del mediterraneo indica una posizione eccellente e sensibilissima. Marte leonino in seconda, indica che esiste una forte predisposizione a questa leadership (si pensi anche al segno Leone, appunto, oltre che al Medio Cielo).

(Continua 3)