sabato 18 febbraio 2012

Costa Concordia: il varo


Nel settembre 2005 veniva varata la Costa Concordia. Gli esiti di quel varo sono noti a tutti. La bottiglia di champagne non si ruppe e questo determinò, secondo la tradizione, l'esito infelice del suo primo giorno di vita. Per altro il rito del varo più anticamente veniva compiuto con del sangue degli schiavi versato sulla chiglia. Con il tempo il vino rosso, evidentemente meno pagano e meno cruento, ha trasformato in modo più umano la pratica rituale. Il varo non ebbe l'esito sperato. E la nave, forse, sarebbe stata destinata a ben altre consegne. Sette anni dopo, nel 13 gennaio del 2012 il suo anomalo affondamento decreterà il senso di quel fatto nefasto


Ma analizziamo il varo da un punto di vista prettamente astrologico. La nave nasce sotto il segno tecnico della Vergine/Mercurio con un ascendente scorpionico (il segno solare di Schettino, per altro). È noto che lo scorpione in astrologia mondiale e politica indica da sempre l’introito di uno Stato, gli investimenti. Ma anche le compagnie di assicurazione, la mortalità, le associazioni segrete e i stessi servizi di intelligence. Dunque sotto la stella di Mercurio giovane e intraprendente ma con fortissime influenze Plutoniche e Marziali.




il tema del varo: opposizioni planetarie


La vergine di X casa indica una forte importanza istituzionale di questo varo. I vettori proposti da Edmund Jones riferiscono di un mezzo che è destinato ad avere un contatto diretto con il corpo e l’esperienza della malattia e del limite da essa imposto; e destinato ad avere una rivelanza pubblica probabilmente con molte aspettative (si tratta delle case/segni XII verso VI ; e della IV casa verso la X).

Il segno della vergine è occupato soltanto dal sole e rimanda a mercurio congiunto alla luna in IX leonina. Si tratta di un mercurio intelligente e sensibile, ricco di energie e di popolarità all’estero (cosignificanza della IX che probabilmente indica il successo di questa nave). Questo aspetto riferisce quasi sicuramente dell'esito importante di questa nave e del successo conseguito in molti paesi .







Il sole, però vive un importante opposizione con Urano che per gli addetti ai lavori è chiaramente un segno di “rivoluzione/involuzione” repentina. Qualcosa cambia si rivolta  e potrebbe portare al peggio. E dove si trova questo Urano? Naturalmente nei pesci, nell’oceano, nel mare aperto. Simbolicamente quindi si può affermare che il tema natale contiene questa informazione  inquietante. Tanto più se stessimo parlando di una persona: questo aspetto fa registrare una mancanza di decisione, un contrasto tra volontà e realizzazione, e una certa passività che fa potrebbe portare la persona a scelte poco costruttive. La persona con questo aspetto potrebbe assumenre un comportamento indipendente, incurante delle conseguenze pratiche, al punto da perdere il principio di realtà. La nave però non pensa e ne sceglie, e tuttavia sembra essere legata a questo destino.

La quadratura di Mercurio/Luna a Cerere scorpionica non è segno di salute (uso gli asteroidi per una lettura geopolitica che spesso ho avuto modo di riscontrare veritiera nel loro simbolismo). Si tratta di un ulteriore elemento a sfavore di questo varo e della nave. 


L’opposizione poi di Marte a Cerere sull’asse I/VII aumenta ancora di più questa eventualità. Curioso è il fatto che questa sorta di “attacco” simbolico alla nave provenga dallo stesso comandante Schettino che pure è portatore di questi simboli aretini e scorpionici (Francesco Schettino, 14 novembre 1966, Napoli il cui tema di delinea sull'asse toro/scorpione).


Anche il sole vive una quadratura con l’asteroide Giunone nei gemelli che in astrologia politica indica trattati di pace, accordi di negoziazione che evidentemente non sono scritti nella storia astrologica della nave. La quadratura semmai assume il tono di dichiarazione di  "guerra". Si tratta di una configurazione molto importante che tuttavia non sembra avere un riscontro pratico fino ad oggi.



il tema del varo: quadrature planetarie



Il cosignificante della casa solare X, ovvero il capricorno, è posto in seconda casa praticamente vuoto di pianeti. Un Chirone alla fine del segno è isolato e quasi lasciato nelle profondità del carta rende remota la possibilità di cura e di guarigione dei "mali" simbolici della nave. 

Il suo referente, Saturno, in IX,  riferisce sicuramente di una certa popolarità della nave – confermata dalla IX leonina molto forte -  che pero potrebbe subire il blocco dello stesso Saturno. Infatti il pianeta blocca, cristallizza, ferma. La notorieità e il successo della nave deve quindi essere sancita. Poi la quadratura con il punto di fortuna in XII scorpionica ci riferisce che questa notorietà è inevitabilmente rotta da un fatto grave: la morte! (lo scorpione di XII quadrato a Saturno non può che rafforzare questa tragica ipotesi).






La vergine risuona per sua natura nella VI casa, indicando la sottotraccia di questa configurazione: toro con Marte al 17 grado.Si tratta di un ulteriore configurazione che rende sempre più instabile l'esisto sano della nave.

La posizione dei nodi lunari in V/XI su asse ariete bilancia potrebbe descrivere un blocco creativo di varia natura. Certo che l’asse anticamente definito dei figli con il nodo nord in ariete V casa potrebbe indicare ancora una volta l’esito drammatico descritto da questa carta. Le motivazioni possono rintracciarsi anche nello stellium di XI congiunti con il passato nodo sud. Venere e Giove  e Pallade in XI bilancina i quali descrivono una situazione importante e fortunata per questa nave e forse indicano un passaparola potente. 


La congiunzione Venere/Giove poi è segno di una importantissima fortuna che stranamente non accompagna la nave. Ovviamente bisogna comprenderne il senso. Poiché la forza artistica e creativa per una nave vuol dire molto poco a parte la sontuosità, la grandezza e il lusso interno. Probabilmente la opposizione del nodo nord in ariete è un indizio ulteriore del destino tragico di questa nave.
Secondo questa analisi prende avvio anche una interpretazione interessante. Che sia nata con dei difetti strutturali questa stessa nave? Troppo grande per esempio. Mi limito a questa osservazione senza poter approfondire l'ipotesi per mancanza di conoscenza tecnica. Se così fosse, però, prenderebbe piede l'ipotesi di una speculazione anche finaziaria assicurativa che ha potuto garantire delle entrate altrimenti non possibili. Le implicazioni potrebbero essere diverse e molto complesse da analizzare.






Un ultimo indizio da non sottovalutare riguarda l’opposizione Nettuno acquario e Lilith leonina che mette in risalto sull’asse III/IX gli oscuri e strani personaggi che avrebbero frequentato e forse vissuto questa nave. La profondità e il malessere di questo aspetto potrebbe essere un ulteriore fattore “rituale” e assolutamente distruttivo proposto dal tema. Il tema della corruzione inteso come gesto immorale potrebbe aver segnato in qualche modo la nascita di questa nave. Segno di cui però ignoro la corrispondenza reale.

Dunque nel suo destino astrologico la nascita della nave, il suo parto sancito con il varo contiene elementi problematici di indubbio valore. Il confronto con i transiti di venerdi 13 evidenziarà altre ipotesi
Continua...

Nessun commento:

Posta un commento