venerdì 20 dicembre 2013

Nelson Mandela





«Unitevi! Mobilitatevi! Lottate! Tra l'incudine delle azioni di massa e il martello della lotta armata dobbiamo annientare l'apartheid!»  




Mandela nasce sotto il segno cancerino in VIII casa posizione astrologica che conferisce sempre un certo contatto con il potere personale (la forza creativa, la libido intesa come energia psichica primordiale) e il Potere storico in quanto tale.


Il suo Sole si trova in un segno "neutro" ed essendo sulla metà della seconda decade (sotto il decano lunare proprio del segno), la progressione stessa lo porta nel suo domicilio naturale, il leone. Questo potrebbe essere portatore di un valore pionieristico: Mandela come "anticipatore"di qualcosa che evidentemete giunge troppo presto rispetto ai tempi. Qualità rara per uomini rari!

Il Sole non appare particolarmente compromesso. Ad eccezione dell'opposizione di "rottura" e di "cambiamento" promesso da Urano retrogrado nel suo domicilio, evidentemete qui molto forte e condizionante. Si tratta della terza casa del tema dove lo stesso ambiente quotidiano del soggetto pare vivere forti spinte di indipendenza e di intraprendenza che ben si accordano anche con la forza dello stesso ascendente.

Il soggetto potrebbe essere poratore di molte resistenze e di lotte interiori tra lo status quo e la necessità di evoluzione che si collocano in uno spazio astrologicamente delicato come la terza casa e l'VIII. Ma è ineccepibile il fatto che ci troviamo di fronte ad una carta importante che descrive già in questo primo livello una azione di rottura, evidentemente collegato ai flussi della storia nel tentativo di realizzare per se una certa indipendenza (i valori di VIII, Urano)



La libertà è una sola: le catene imposte a uno di noi pesano sulle spalle di tutti.
a PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/guerra-e-pace/frase-208?f=a:679>

Il dispositore del segno, la Luna, è confinata nella XII scorpione conferendo una condizione di restrizione e difficoltà ma al contempo di confronto e lotta con la liberazione. In oltre la Luna si trova in un luogo di caduta dunque indicativa per il tema della lotta per l'emancipazione del soggetto e del suo segno solare.

La Luna è in trigono con il Sole (conferisce una coscienza di questa necessita liberatoria) e in quadratura allo stesso cambiamento. In nuce il tema della prigionia pare descritto soltanto da questi primissimi passi. Una prigionia molto più psicologica ed esistenziale che poi è divenuta proprio per quell'Urano anche sociale e politica.

La luna di XII scorpione putroppo collega la vita del soggetto sul piano della lotta, della guerra, del complotto, e di tutte le oscure dinamiche del Potere. Un sentire davvero profondo, primordiale ed evidentemente anche molto sofferto in cui il soggetto pare essere destinato, suo malgrado.

I 135 gradi di aspetto con Venere di sesta conferisce una lotta tra l'identità personale e gli stessi istinti. Tuttavia mi sento di affermare che questo aspetto fornisce un bivio produttivo al soggetto: la lotta per la liberta personale è anche una lotta per il proprio ruolo nella società. La realizzazione di questa Luna dipende dal modo in cui l'opera personale diventa servizio al mondo. Dividere i due piani potrebbe divenire uno degli errori  suggeriti da questa carta". Aspetto, evidentemente che non ha travolto Mandela.

Venere come pianeta sociale e del contatto coniugale, conferisce una partner legata al mondo proprio del soggetto, fatta di scrittura, informazione e immagine evidentemente (tre sono state le mogli ufficiali e tutte molto importanti del soggetto, le quali evidenziano l'aspetto fervente e gemellino di questa Venere).

La VII casa, luogo delle unioni e delle societa arrichisce di molto il contesto. Plutone e Giove nel cancro conferiscono importanza e magnetismo al soggett eo per le stesse partner che appaiono da questo punto di vista importanti, influenti e "altolocate"(anch'esse evidentemente collegate al mondo del potere per via di quel Plutone signore proprio della sua Luna). Come a dire che buona parte dell'espressione affettiva e sociale del soggetto ha preso forza anche da questo contatto.


E molto proviene dal destino della VII che descrive anche una senso di rifondazione alle tradizioni e alla stessa societa (rifondare ricreare rinascere sono i temi portanti del suo sole e della sua luna). La vita di Mandela inizia in effetti con una fuga, dopo aver rifiutato un matrimonio combinato dalla sua tribù (qui Plutone evidentemente molto forte). Questo primissimo episodio descrive evidentemente il valore di questo Sole di VIII e la concentrazione di pianeti importanti sulla VII. Rifiutare un sistema di vita e di regole per rifondarne uno nuovo!




Non solo: la VII con Giove e Plutone conferiscono anche questo "nuovo" piano di interazione con il mondo dove si delina per significanza planetaria la pratica di avvocato e di servizio (ufficio legale Mandela e Tambo dei primi anni a Joanesburg).

Tuttavia Giove è quasi in esilio (primi gradi del cancro) descrivendo evidentemente alcune difficolta del soggetto a incarnare una vita stabile e diciamo "fortunata" in senso classico. E la presenza di Plutone, pure, lo mette a contatto con gli esiti pericolosi della lotta e della sfida al potere come la partecipazione nel 1956 alle lotte contro la segregrazione e successivamente nei fatti sanguionari di Shaerperville.

Giove è in contatto trigono con Urano: i cambiamenti sono scritti e determinanti per il destino della relazione di coppia; ed evidentemente per la stessa vita politica del soggetto che pare mettere insieme tutto su di un piano: una grande famiglia.

Una buona testa e un buon cuore 
sono sempre una combinazione formidabile.


Plutone è descrittore di profondità, inquietudine che spezza il clima convenzionale della "grande famiglia". Ed evidentemnete molte cose come vita, intmità, società e la creatività si sono eclissati in continuazione creando anche momenti di confusione. La lotta per la libertà qui diventa la lotta interiore; e al contempo una lotta per creare un gruppo in cui vivere e riconoscersi come richiede proprio la psicologia cancerina!

Esiste poi un elemento importante che conferma le rotture e il clima diciamo di conflitto del tema. Plutone è in netta quadratura con un Marte bilancia molto importante (MC). Senza omrba di dubbio separazioni, guerre e obblighi hanno costellato la vita del soggetto. Tutto quello che ci crea, come un gruppo, una famiglia, un riferimento, deve fare i conti con la distruzione, l'inizio delle cose, la separazione, la mancanza di unione (da notare che questo evento pare essere scritto anche nella X casa). E rimanda, in sede di analisi psicologia genitoriale al materno. Qualcosa rimanda all'esilio, al confine, un evento antico che ha caratterizzato la vita di questa famiglia e che proviene da una lotta (marte in bilancia è in esilio, appunto, ed e legato per la sua quadratura a Plutone ad un esperienza di separazione). 


Un terzo elemento di confino, evidentemente a questo punto il tema portante di questa carta e della geneaologia del soggetto è il Nodo Nord in XII sagittario che racconta di una condizione di isolamento e di mancanza di movimento e di libertà che fatica per esprimere le sue esigenze. Lotta che ha evidentemente condizionato il suo albero genealogico (il nodo è spesso portatore di qualcosa di irrisolto che diventa appunto uno dei temi portanti della carta a livello psicologico, a livello genealogico del clan e a quello che si definisce karmico). Tanto più che esso si trova proprio nel segno dell'ascendente per cui il dispositore Giove nella VII conferma quanto detto per quel bisogno intimo di ricreaere e rifondare un gruppo, una relazione, un mondo.

Molto proviene da il tenativo di emancipare qualcosa che ha subito una ingiustizia o che nel passato lo ha adirittura effettuate (costellazioni familiari evidentemente che chiedono di essere analizzate sul piano astrologico e che per ora rimando in altro momento). Esiste un fortissimo senso del riscatto.


Non vi è alcuna strada facile per la libertà.

Nel tema nodale diretto derivato (case 30° gradi) il sole si troverebbe esattamente nello stesso luogo VIII casa cancerina marcando inequivocabilmente che qualcosa di non risolto proviene alle origini del soggetto (cancro in analogia con il radix del tema) e confermando che il tema nodale diretto e quello solare radix sono assolutamente sovrapponibili. Il soggetto ha vissuto una condizione molto dura di esistenza, di liberazione del lato oscuro della vita e della sua stessa identità. La sua lotta per la libertà è stata anche quella di liberazione della sua storia, della sua stessa genealogia, del suo passato (ancora un elemento cancerino legato alla caduta della luna scorpionica).

L'ascendente Sagittario rimanda a Giove che posto sulla cuspide della VII, nei primi del cancro, come detto, potrebbe descrivere l'importanza del contatto sociale del soggetto, del suo tentativo di emancipare se stesso e il mondo ma al tempo stesso, di molte difficoltà che devono superare la relazione, l'accordo, l'organizzazione stessa del vivere insieme (appunto aspetto giove-urano). In questo senso Mandela dovrà nella sua vita costruire in continuazione un centro di riferimento per il gruppo di persone a cui appartiene (Giove e Plutone come clan).


Ricostruire una famiglia, un gruppo diventa dunque una priorità a tal punto che la stessa casa in cui Mandela abitò a Soweto è oggi sede del Mandela Family Museum, dedicato alla vita di Mandela. La famiglia in piena analogia con il cancro (genitor). La sua stessa data di compleanno, aspetto spefificatamente astrologico diventa il 18 luglio 2009, giorno del suo novantunesimo compleanno, il "Mandela Day" dove artisti internazionali come Stevie Wonder, Aretha Franklin, Gloria Gaynor gli hanno dedicato un importante e memorabile tributo.



Più potente della paura per l'inumana vita della prigione è la rabbia per le terribili condizioni nelle quali il mio popolo è soggetto fuori dalle prigioni.

Saturno e Mercurio nel leone congiunti appaiono anomali, quasi un lato nuovo della carta. Saturno è in esilio (acquario domicilio notturno) e si rafforza con il debole ma importante Marte per via di un sestile che mette a contatto il ruolo sociale del soggetto e la sua vocazione (la lotta tra le parti al MC) con la visione del mondo e il rapporto internazionele. anche qui, però, esiste una sorta di blocco, sia in termini psicologici e sia in termini pratici. La persona qui, ad ogni novita personale ed esistenziale si porta una sorta di contrappasso.

Saturno in quadratura alla Luna XII conferisce un blocco, una specie di inibizione che non si associa molto semplicemente con la forza intellettuale e politica di un rivoluzionario; ma il  blocco evidentemente è finito per divenire un trampolino, uno spazio risolto e producente.


La IX casa tradizionalmente associata al viaggio, al contatto extratterritoriale, conferisce una importante attivita del soggetto con il Potere (le fonti indicano che Mandela raccolse anche fondi dall'estero per il MK, e dispose addestramenti para-militari, visitando vari governi africani e anche per questo successivemante condannato come sabotatore). Gli appoggi internazionali che il soggetto ha cercato e trovato non hanno potuto garantire una completa immunità ed è probabile che il soggetto abbia subito una sorta di tradimento rispetto alle alleanza cercate. Ipotesi da confermare da uno studio piu storico sull'argomento.


Nettuno in VIII  leone esprime il valore evidentemente sociale di questo personaggio conferendo ad esso un ruolo ideale e salvifico della società quasi alla stregua di un leader religioso. Tuttavia, questo Nettuno vive la quadratura alla Luna punto fondamentale della carta che ribadisce in modo inequivocabile la polarità estrema libertà/reclusione, chiusura/apertura come forza condizionamento della vita. Quasi fosse lo scopo di questa carta integrare quella luna e liberarla dalla palude di XII.
Non solo. Ma è probabile che molta notorietà del soggetto, accolto come uno di "famiglia" dalle personalità più influenti della Storia sia descritto da questa forte casa punto della carta. E sorge una domanda: chi o cosa ha veramente odiato Mandela? Si tratta ovviamente di una provocazione che rimando ad uno specifico studio storiografico e alla tante ombre che possono annidarsi in una biografia evidentemente complessa.


Tutti i cambiamenti provengono, a mio avviso, da Urano che rafforza il desiderio di rifondare il monto esterno (VII casa) con il trigono Venere, Giove e Plutone per cui molto di gioca in questo settore. La persona deve reinventare il suo mondo, ricreare il gruppo e la condivisione e l'appartenenza, tutti aspetti del suo Sole di VIII cancro.


Nella sua detenzione, Mandela, inizia uno studio intellettuale importantissimo che apre in modo profondo e autentico la sua Luna scorpionica degna dei piu grandi scrittori della storia: arte, filosofia, lingue, letteratura, politica e poesia divengono le fonti intellettuali dell'uomo (la poesia viene anche presa come fonte d'ispirazione per il lungometraggio di Clint Eastwood, Invictus, con la partecipazione dell'attore Matt Damon, nel ruolo del capitano degli Springbok, anno 1990-1995, François Pienaar, e di Morgan Freeman). 

 
Non c'è niente di più incoraggiante per un detenuto politico del sapere che la sua vita non è andata sprecata.

Nel momento della sua liberazione (1991) Mandela è già molte cose: pensatore, scrittore, attivista, politico. Un leader in senso pieno. E soltanto due anni dopo, diventa Presidente del Sudafrica e riceve un premio Nobel per la Pace!  Insomma tutta la storia dell'uomo passa, come descritto dal suo tema, attraverso una costrizione; difficoltà questa superata attraverso una Volontà "alta", la quale evidentemente è stata in grado di gestire le spinte molto forti della sua carta, superando oltre misura il programma astrologico e la sua imposizione. Un evento raro!




Il messaggio forte del tema, anche da un punto di vista concettuale, oltre che tecnico, è senza dubbio il tema della reclusione e della lotta: la Luna XII Scorpione; la quadratura tra Marte e Plutone; la posizione del Nodo Lunare in XII. Questi tre punti sottolineano in modo davvero impressionante il tema psicologico ed esistenziale del suo attore.

E pongono in primo piano la prassi storica intellettuale dell'individuo che in primo luogo si è battuto contro qualsiasi Prevaricatore della Storia. La sua detenzione per una condanna è durata 26 anni e nonostante avesse inzialmente ricevuto l'offerta di libertà condizionata, che Mandela rifiutò di trattare, indica la ferma determinazione ad opporsi alla ingiustizia delle leggi razziali. Senza compromessi e senza strumentalizzazioni. Passando da questa via (i tre punti descritti precedentemente) Mandela prigioniero è arrivato fino alla Presidenza del Sud Africa e ad un riconoscimento internazionale che pare essere lo sviluppo naturale del suo tema astrologico! All'insegna della lotta e della dignità di tutte le genti del mondo. Tutta una unica famiglia. Energie cancerine fin troppo evidenti...



L'educazione è il grande motore dello sviluppo personale. È grazie all'educazione che la figlia di un contadino può diventare medico, il figlio di un minatore il capo miniera o un bambino nato in una famiglia povera il presidente di una grande nazione. 
Non ciò che ci viene dato, ma la capacità di valorizzare al meglio ciò che abbiamo è ciò che distingue una persona dall'altra. 
(da Lungo cammino verso la libertà, 1995)







Le direzioni secondarie (un anno/un giorno) del tema di Mandela pongono l'anno della sua liberazione nel 1990 (72 anni) nel 7° grado della bilancia in congiunzione con Lilith radix (con Marte poco più avanzato) e in quadratura con Plutone. Si tratta di una configurazione davvero esplosiva, tra segni cardinali, che delinea fortemente l'eruzione in corso.







Ma pare segnare in qualche modo una condizione ancora oscura dove il soggetto per motivi che personalmente ignoro ha dovuto affrontare qualcosa di complesso. Solitamente nelle progressioni l'incontro con Lilith è descrittore di morte e il quadrato a Plutone segna secondo la mia pratica, un punto di fine. Ma evidentemente la fine qui descritta è quella della prigionia e di un epoca che ha visto il suo attore recluso e isolato. Nel segno della bilancia si rompe un'ingistuzia!

E il segno di rottura è descritto anche da una Luna transit opposta ad Urano radix, che confermano il cambiamento in corso. Sempre nella mia pratica, ho osservato che in questo tipo di tecnica, i punti sensibili sono proprio Luna e Parte di Fortuna che delineano in modo quasi scientifico il senso stesso dell'anno-progressione. Qui, la Fortuna è quadrata a se stessa, sempre nei segni cardinali, potenziando di molto la condizione di stress di questo anno.