sabato 29 dicembre 2012

Le Parti Arabe 7




La prima parte della settima casa, notoriamente legata alle unioni coniugali e societarie, si riferisce al matrimonio: pars coniugii virorum secundum Hermetem. La sua cosignificanza è relativa al segno della Bilancia e del suo Signore, Venere

Diurna: Asc + Venere – Saturno
Notturna: Asc + Saturno – Venere

Ermete e gli altri sapienti la estraggono da questi due pianeti perché Saturno significa l’antichità e le cose durevoli e il matrimonio dovrebbe essere durevole. In oltre Saturno è maschio e Venere femmina e la mascolinità, come evidenziato anche nel passo della terza casa, viene reputata più importante come elemento dell’azione attiva. Da questo si osserva la qualità del matrimonio. Si veda anche Giove che definisce la fortuna di esso.

Albumassar ha osservato che questa parte deve essere confrontata con il signore del segno in cui si trova o l’aspetto con il Sole o con la Luna

Sempre per Albumassar esiste una seconda parte da esplorare che riguarda sempre il matrimonio.
Diurna: Asc +Venere – Sole
Notturna Asc + Sole – Venere


Cover of Albumasar, De magnis [con]iunctionibus, anno[rum] reuolutio[n]ibus, 
ac eo[rum] profectionibus octo [con]tinẽs tractatus by Abū Maʻshar. Published 1515


La terza parte è detta dell’astuzia e della scaltrezza degli uomini nei confronti delle donne: pars calliditatis et ingegnii virorum erga muliebri, simile alla prima parte


La quarta parte si chiama parte del coito degli uomini con le donne o pars coitus virorum cum milieribus, che secondo tradizione è come la terza enunciata.


La quinta parte della settima parte è detta parte della lussuria e della fornicazione degli uomini o pars luxuriae atque fornicationis virorum.
Asc + Saturno – Venere

Attenzione la posizione della parte se impedisce il coito e quindi nel segno e nella posizione dove è situata. Esiste una relazione con la pars nuptiarum virorum o prima parte analizzata in questa sede, potrà esserci la possibilità che l’uomo consumi l’atto prima del matrimonio e prima di renderlo pubblicamente noto.




La sesta parte è detta parte del matrimonio delle donne o pars coniugii mulierum.
Anche qui abbiamo la relazione tra ascendente, Saturno e Venere. Questa parte coincide anche con la pars cultus terrae cioè quella parte che si riferisce alla condizione ottimale o afflitta della vita di coppia:

Asc + Marte – Sole

Questa è anche la settima parte, secondo Vellio ovvero sia di giorno che di notte:
Asc + Marte – Luna


L’ottava parte si chiama astuzia e scaltrezza della donne nei confronti degli uomini, è ha la stessa valenza della sesta parte, pars coniugii mulierum.


La nona parte è detta del piacere e dei divertimenti, pars voluptatis et delectationis, parte che si calcola sia di giorno che di notte:

Asc  + Settima casa – Venere



La decima parte si chiama parte delle donne lascive e della loro scellerataggine, pars lasciviae mulierum et trupitudinis earum.

Diurno: Asc + Saturno – Venere
Notturno: Asc + Venere – Saturno

Se in buona posizione la donna sarà felice del proprio matrimonio e per questo lo rispetterà. In cattiva sorte porterà tradimento e inganno al matrimonio e la donna potrà secondo tradizione pentirsi e soffrire di questa condizione.  Se in buona condizione e situata nei segni di astuzia come il Leone, il Sagittario, il Capricorno e i Pesci, la donna sedurrà tutti gli uomini che vorrà. Ma se non è in questi segni o se al pari mal disposta, essa non riuscirà a sedurre nessuno.

In oltre, nel manuale si legge un ulteriore appunto sulla parte di congiunzione e del loro coito: se si trova in un segno che significa impedimento dello stesso, essa, la donna, sarà «fornicatrice infame, donna cattiva e lussuriosa». Ma se fortunata sarà piena di desiderio nel coito e comunque in «maniera appropriata».

Secondo la tradizione riportata attraverso Albumassar/Ermete/Vellio, se la parte in questione è congiunta con quella dei coniugi, la donna prima fornicherà con l’uomo e poi sarà unita a lui per matrimonio (un approccio evidentemente poco convenzionale nell’antichità e tanto meno fino a un secolo fa!)



L’undicesima parte si chiama parte della religione e dell’onestà della donna o pars religionis et honestati muliebri.
Si calcola sia di giorno che di notte:
Asc + Venere – Luna

È definita anche la parte delle figlie. In segno fisso o in aspetto con uno dei signori della dignità in cui si trova, indica onestà, rispetto e religiosità, anche se si potrà desiderare il coito (quanta pudicizia in questi antichi!)
Se i malefici fanno aspetto senza ricezione e questa parte si trova in segno mobile, la donna avrà un desiderio eccessivo di coito per poco prezzo, e sarà comunque fornicatrice.



La dodicesima parte di chiama parte del matrimonio degli uomini e delle donne secondo Ermete, pars coniugii virorum et mulierum secundum Hermetem.
Si trova: Asc + VII casa – Venere

Se congiunta ai benefici il matrimonio sarà buono. Se in aspetto con i malefici, il matrimonio verrà biasimato e provocherà scandalo. Se il signore del segno in cui si trova la parte è in cattivo aspetto e Venere è sotto i raggi del sole o ostacolata da Saturno, la donna non si sposerà mai e condurrà una vita lasciva.


La tredicesima parte è detta dell’ora del matrimonio e si calcola sempre:
Asc + Luna – Sole.

Se Giove le invia un aspetto favorevole o è congiunto il tema è maschile, l’uomo sposerà una donna bella, onesta, facile da soddisfare ed attraente. Albumassar osserva che la parte femminile umida e quella maschile calda generano da sempre unione e per questo è stata chiamata in questo modo (vi è evidentemente una allusione alla unione vera e propria del matrimonio intimo).




La quattordicesima parte è detta dell’intelligenza e della facilità del matrimonio o pars ingenii et facilitatis coniugii. Si calcola sempre:
Venere + Luna – Sole

Si osserva a seconda di dove si situa la parte, la condizione o la difficoltà dello stesso matrimonio.


La quindicesima parte è detta parte dei suoceri. Indica il tipo di rapporto che si avranno con i rispettivi genitori. Si osservi sempre la relazione tra la parte e il signore della casa dove esso capita. Si calcola sempre:
Asc + Venere – Saturno



La sedicesima parte si chiama parte dei contendenti e delle contese o pars contendentium et contetionium. Se la parte si congiunge all’ascendente o al suo signore in uno degli angoli, la lotta e le contese sono garantite. Se la parte è unita al signore della VII all’ascendente, il soggetto sarà uno che lotta davanti ai re e ai giudici.

Diurna: Asc + Giove – Marte
Notturna: Asc + Marte - Giove



Nessun commento:

Posta un commento